Domande frequenti sui pidocchi

Cosa sono le lendini?

Le lendini non sono altro che le uova dei pidocchi. Nella fase iniziale le lendini hanno un colore bianco lucido, più tardi assumono una colorazione giallastra. Le lendini si attaccano alla base del cuoio capelluto e sono difficili da eliminare. Una femmina depone – nel suo arco di vita – circa 300 lendini. Le uova sono visibili ad occhio nudo ma bisogna osservare il capo con molta attenzione.

Da dove vengono i pidocchi?

Passano da una testa all’altra per contatto diretto o indiretto (scambiandosi un cappello, un copricapo, un maglione, pettini, auricolari, ecc.)

I pidocchi volano o saltano?

Assolutamente no! I pidocchi non saltano e non volano, ma strisciano da capello all’altro o su oggetti.

Come mi accorgo se sono presenti pidocchi?

Se ti prude molto la testa allora forse hai i pidocchi. Il primo sintomo è proprio un fastidioso prurito. Il prurito nasce in seguito alla puntura del parassita che forma una tossina che irrita il cuoio capelluto. Se un bambino si gratta spesso in testa allora è meglio controllargli la testa e i capelli. I pidocchi si nascondono facilmente, per questo motivo è più facile individuare le lendini.

Si possono mandare a scuola i bambini coi pidocchi?

No. Buona norma è non mandare a scuola bambini affetti da pediculosi. Questo per evitare la diffusione di pidocchi nelle scuole o negli asili.

I pidocchi nascono da mancanza di igiene?

No. I pidocchi non nascono dalla sporcizia. Si possono diffondere anche su teste e capelli perfettamente puliti.